Micronutrienti di grande utilità: le vitamine

vitamine

Le vitamine sono micronutrienti che si trovano in tutti gli organismi viventi sia animali che vegetali; sono indispensabili alla crescita, al mantenimento di un buono stato di salute e al corretto funzionamento dell’organismo. Vanno assunte con l’alimentazione in quanto il nostro organismo non è in grado di produrle e svolgono funzioni importantissime per la nostra vita.

In base alla loro solubilità si classificano in:  Liposolubili, solubili nei grassi (A, D, E, K) e Idrosolubili, solubili in acqua ( C, B1, B2, B5, B6, PP, B12, B9,B8). Tale differenza incide su diverse caratteristiche delle vitamine ad esempio sull’assorbimento, sulla loro digeribilità e la loro presenza in cibi diversi.l'importanza delle vitamine

Le vitamine liposolubili si accumulano nel fegato e nel tessuto adiposo pertanto se presenti in eccesso possono causare tossicità; al contrario quelle idrosolubili, legandosi all’acqua, vengono eliminate attraverso le urine e il sudore; per questo motivo devono essere reintegrate regolarmente con l’alimentazione.

Fa eccezione solo una vitamina Idrosolubile ovvero la Vitamina B12, che viene accumulata a livello epatico.

Le vitamine idrosolubili si trovano in quantità maggiori in carne, uova, latte, lievito; spessole vitamine nei cibi però i trattamenti termici a cui tali cibi sono sottoposti (pastorizzazione del latte e bollitura delle verdure) comportano la diminuzione di queste nell’alimento.

Le vitamine svolgono una funzione coenzimatica e pertanto regolano il metabolismo cellulare e tissutale, non sono però apportatrici di energia metabolica ovvero di calorie, né tantomeno entrano a far parte dei costituenti strutturali dell’organismo. Spesso queste vitamine non vengono assunte nella loro forma biologicamente attiva (ovvero di enzimi) ma piuttosto come precursori che vanno sotto il nome di provitamine. Una volta assunti, tali composti vengono trasformati da specifici enzimi metabolici nella loro forma attiva, e solo dopo tale trasformazione possono svolgere la loro funzione.

Le vitamine liposolubili (A,D,E e K) sono invece delle molecole segnale, ovvero si possono considerare molto simili agli ormoni in quanto svolgono molteplici effetti.

Le funzioni che le vitamine svolgono sono le seguenti:

  • Importanti per la salute della pelle e degli occhi;
  • Migliorano l’accrescimento corporeo, delle ossa e dei denti;
  • Regolano la contrazione muscolare e del sistema nervoso;
  • Agiscono nella crescita del feto;
  • Intervengono nella sintesi del DNA e degli ormoni
  • Migliorano la difesa immunitaria;
  • Hanno azione antiossidante, riducendo i radicali liberi che si originano dal metabolismo dell’ossigeno;
  • rafforzano il sistema immunitario rendendo più efficace la difesa contro i microrganismi quali virus, batteri e cancerogeni.
  • Rallentano il processo di invecchiamento e possono prevenire danni al sistema nervoso centrale.
  • Molte vitamine inoltre agiscono sinergicamente con altre sostanze (altre vitamine, minerali e acidi grassi) potenziando a vicenda la loro funzione

Fabbisogno giornaliero: la dose giornaliera raccomandata dipende da diversi fattori quali: età, sesso, stile di vita e stato fisiologico (gravidanza, allattamento, crescita, vecchiaia).

La maggior parte delle vitamine le assumiamo con un’alimentazione varia, ricca di frutta e verdura, al contrario, una dieta poco variata e problemi di assorbimento, possono portare a fenomeni di Ipovitaminosi (carenza vitaminica). Questi fenomeni si possono verificare in periodi delicati della nostra vita (come la gravidanza o la crescita), in questo caso le vitamine assunte con la dieta spesso non sono sufficienti a soddisfare il nostro fabbisogno giornaliero, pertanto possono essere assunti integratori vitaminici in dosi da stabilire in base ai fattori indicati precedentemente.

E’ importante sottolineare che ogni tipo di vitamina ha una sua specifica funzione e interviene in processi fondamentali alla vita; in particolare catalizzano (attivano) alcune reazioni del metabolismo delle macromolecole (proteine, carboidrati e lipidi).

integraori alimentari di vitamineCasi di carenza vitaminica non sono molto frequenti ma possono verificarsi in soggetti anziani, a causa della cattiva alimentazione o di malassorbimento intestinale, negli alcolisti, in donne che hanno ripetute gravidanze con allattamento (aumentato fabbisogno vitaminico), nelle diete vegetariane rigide e prolungate.

Generalmente i sintomi da carenza vitaminica sono  molto simili per tutte le vitamine coenzimatiche; dermatite, cheilite, glossite, neuropatie periferiche, incoordinazione motoria, faticabilità, malessere, diarrea

 dott.ssa A. Donvito

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici, a te non costa nulla ma avrai ripagato il nostro impegno :)

Lascia un commento